Oleificio Zucchi ha calcolato l’impronta di Carbonio, ossia la quantità di gas serra (CO2), principale responsabile dell’inquinamento terrestre, generata durante la filiera di una intera gamma di oli di semi composta da 7 prodotti: olio di semi di mais, di girasole, di girasole altoleico, di soia, di arachide, di soia, di vinacciolo e prodotto per friggere. L’analisi tiene conto di tutta la filiera produttiva, dalla fase di coltivazione , alla produzione e confezionamento fino allo smaltimento di tutti i prodotti. Si tratta di un altro tassello di un lungo percorso di sostenibilità che l’azienda da tempo sta percorrendo e che ha portato l’ottenimento di numerose certificazioni volte a migliorare la qualità e la sicurezza del lavoro, alla gestione conforme a quanto disposto dallo standard UNI EN ISO 14001, alla certificazione Lavoro Etico SA8000 sul rispetto dei diritti dell'uomo, dei lavoratori e dell'infanzia, fino alla certificazione BS OHSAS 18001, riguardante le misure aziendali a tutela della salute e della sicurezza dei lavoratori. Oleificio Zucchi ha inoltre volontariamente contribuito con azioni di compensazione orientate a neutralizzare l’impronta di carbonio attraverso attività volte a ridurre l’impatto ambientale con iniziative di sostenibilità internazionale a tutela della forestazione.